Forbici Spegni Moccolo

Un prezioso accessorio del passato.
Antichi gesti quotidiani prendono forma e fanno riaffiorare le tenui tonalità del tempo. Nell'oblio dei secoli la candela perde i suoi connotati moderni di complemento d'arredo, di raffinatezza estetica, di sensi inebriati da un turbinio di profumi, per riacquistare la sua originaria funzione di illuminazione, in un rito familiare che ritrova anche i suoi abituali accessori che, a cavallo dei secoli XVIII e XIX, regolavano l'utilizzo delle candele nelle case di tutta Europa.

Tra gli strumenti più affascinanti e particolari, oltre che più preziosi, vi sono le forbici spegni moccolo. Lo stoppino, all'epoca non trattato chimicamente, tendeva a rimanere sempre diritto e a consumarsi con estrema lentezza provocando così una cattiva combustione che produceva un fumo fastidioso.
Per evitare tale inconveniente furono appunto introdotte le forbici spegni moccolo che avevano essenzialmente la funzione di regolare l'altezza dello stoppino per ottenere sempre la migliore combustione possibile.

L'utilizzo delle forbici spegni moccolo, diffusissimo nel Settecento e nell'Ottocento, andò via via scemando con la fine del secolo XIX, periodo in cui questi strumenti furono soppiantati dall'introduzione della chimica e della tecnologia applicate alla candela.